Home Chi siamo Attività Contattaci Galleria
Home
Chi siamo
Attività
Contattaci
Galleria
 
>> 
Sportelli di Assistenza al Cittadino


"Accostatevi a lui, pietra vivente, rifiutata dagli uomini, ma davanti a Dio scelta e preziosa"  (I Pietro 2,4)



La nostra Chiesa si trova in via Duomo 275, angolo via dei Cimbri, nei pressi della fermata della metro Università, linea 1




Annunci


*La scuola domenicale, il catechismo, il pre-catechismo e lo studio biblico riprenderanno nel mese di ottobre.

*Venerdì 19 settembre, ore 17, presso il Centro Nitti, il moderatore della Tavola valdese, past. Bernardini, e lo staff dell'ufficio 8 per mille incontreranno le associazioni campane che hanno fruito dei fondi 8xmille.
Tutti sono invitati a partecipare.

*Sabato 4 ottobre, ore 9.30, presso la Sala biblioteca al Maschio Angioino, "Chi siamo, dove andiamo, da dove veniamo: il pensiero di Dio. Scienza, religione e filosofia a confronto", convegno.
A cura dell'associazione "Cunctatores".



pastore Leonardo Magrì
@e-mail  081264510 







"Ditelo nella luce" la nostra circolare

Anno 1 - Numero 5
 
download!

 
Chiese metodiste e valdesi: dobbiamo partire, come migranti
Nonostante la crisi, ha affermato Bernardini, «non abbiamo perso la speranza e la voglia di progettare e di impegnarci» (Riforma.it)

Il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi si è concluso a Torre Pellice (Torino) con le elezioni dell’esecutivo (la Tavola valdese) e di vari comitati e commissioni di nomina sinodale. A ricoprire l’incarico di «moderatore» della Tavola valdese è stato confermato, per un terzo mandato annuale, il pastore Eugenio Bernardini che, subito dopo la proclamazione dei risultati delle elezioni, ha rivolto il consueto discorso ai 180 membri del Sinodo.

«Viviamo in tempi difficili», ha detto il pastore Bernardini riferendosi alla crisi economica e sociale «che continua a frustrare le speranze degli europei e degli italiani in particolare», ma anche ai tanti conflitti che insanguinano il mondo e che troppo spesso si rivestono di un manto religioso: sono le «guerre in nome di dio» (rigorosamente con la «d» minuscola), «un orrore blasfemo nel quale cupi guerrieri invocano un dio senza amore, violento e vendicativo. Un dio che non ritroviamo in nessuna scrittura rivelata ma solo nelle menti deliranti di chi cerca una legittimità che nessun dio gli potrà mai dare». «Uccidere, violentare e torturare nel nome di una fede», ha proseguito il moderatore, «è un abominio, e tutti noi dobbiamo denunciarlo come tale: come un peccato blasfemo che offende il volto e il cuore di Dio» (questa volta con la D maiuscola). ... continua




Fede cristiana e vegetarianesimo
di Francesco Marfè

L'esegesi biblica scientifica, l'approccio del metodo storico-critico e critico-letterale, ci permette di considerare senza dubbio che i racconti della creazione narrati in Genesi 1 e 2, non pretendono di narrare la cronistoria di quanto accaduto nella creazione, ma sono piuttosto racconti eziologici che con l'ausilio del mito narrano il senso ed il significato di quanto esprimono. è forse il caso di fugare dubbi in ogni senso, i presupposti della critica biblica applicati all'esegesi teologica non intendono affermare che la Bibbia mente, ma che utilizza un linguaggio mitologico per raccontare una verità di senso che comunque non può essere addomesticata in un sistema. Lo scopo di queste poche righe è di trovare risposte all'interrogativo sul significato del vegetarianesimo e il suo rapporto con la fede cristiana. Per un cristiano protestante il riferimento non può che essere la Bibbia interpretata alla luce della rivelazione definitiva di Dio in Gesù Cristo, nella sua opera, nella sua morte e resurrezione. Con queste premesse andiamo dunque ad analizzare quanto la Bibbia possa dirci sul tema oggetto di questa riflessione. La narrazione presentata nei primi capitoli della Genesi ci presenta un umanità indiscutibilmente vegetariana, anzi, in alcuni passaggi sembrerebbe che tutta la creazione (animali compresi), ai suoi albori,fosse vegetariana. A titolo esplicativo possiamo notare, ad esempio com'è strutturata la benedizione di Dio ad Adamo ed Eva in Eden "Dio benedisse Adamo ed Eva nel Giardino dell'Eden, disse loro: “Ecco, io vi do ogni erba che fa seme sulla superficie della Terra, o ogni albero fruttifero che fa seme; questo vi servirà di nutrimento."( Genesi 1:29-30) La svolta dell'umanità rispetto al tema, per l'autore di Genesi, si realizza dopo il diluvio. ...continua

Home | Chi siamo | Attività | Contattaci | Galleria
Site Map